Sei in » Politica » Elezioni
12/06/2017 | 01:37

Sarà Luigi Fersini il nuovo sindaco di Castro che con soli quattro voti di vantaggio è riuscito ad aggiudicarsi la competizione contro il primo cittadino uscente Alfonso Capraro. Non sono mancate le contestazioni.


Castro paesaggio


Castro. Esattamente come Otranto anche Castro ha risposto alla chiamata alle urne e anche nel comune della ‘Dea Minerva’ la sfida era a due. A scontrarsi per contendersi la fascia tricolore sono stati il primo cittadino uscente Alfonso Capraro capitano della lista «Uniti per Castro» e Luigi Fersini alla guida di «Amiamo Castro». Ad aggiudicarsi la contesa alla fine è stato proprio Fersini, con appena quattro voti di vantaggio. Non è raro che in comuni così piccoli la vittoria sia risicata e si giochi su una manciata di voti. Di certo, non sono mancate e non mancheranno le contestazioni.
  
Tra sindaci che hanno tentato di ottenere il mandato bis, assessori che hanno raccolto il testimone lasciato dai primi cittadini uscenti e volti nuovi che per la prima volta hanno deciso di cambiare passo ed entrare in politica confrontandosi con la ‘novità’ di una campagna elettorale, insomma c’era anche Castro nell’elenco dei venti comuni chiamati al voto fissato per domenica 11 giugno e chiamato a scegliere il nome di chi doveva sedere nello scranno più alto.
  
Decretare il vincitore è stato semplice, Castro non raggiunge neppure le 3mila anime. Il sistema di voto prevedeva la possibilità di esprimere solo una preferenza. A parte qualche caso di  ‘omonimia’ che avrebbe potuto creare qualche piccola confusione, è filato tutto liscio. Polemiche a parte. 




Autore: A cura della Redazione

0 commenti inseriti
Hai gradito l'articolo? Commentalo! |