Sei in » Attualità
24/07/2015 | 13:56

Si è tenuta la cerimonia di commemorazione delle Medaglie d'Oro al Valor civile, Salvatore De Rosa e Daniele Zoccola, caduti quindici anni fa nell'adempimento del dovere professionale. Molte le autorità che hanno partecipato alla manifestazione.


Una foto della Commemorazione dei Finanzieri di Mare che persero la vita quindici anni fa


Castro. Sono stati commemorati questa mattina i Finanzieri di mare, che persero la vita quindici anni fa nell’adempimento del dovere professionale, nelle acque antistanti la grotta della Zinzulusa.
 
Era l’alba del 24 luglio 2000, quando Salvatore De rosa e Daniele Zoccola, a bordo di una vedetta adoperata nell’ambito di un’operazione  diretta a contrastare il traffico di migranti nel Canale d’Otranto, si misero all’inseguimento di alcuni scafisti alla guida di un gommone da cui erano appena sbarcate numerose persone.
 
Ma fu fatale ai due finanzieri, durante l’estenuante operazione, resa ancor più rischiosa dallo svolgimento nottetempo, la spietata azione  degli scafisti albanesi, che durante la fuga, pur di non incappare nella cattura, bloccarono i comandi del gommone gettandosi in acqua e lanciandolo deliberatamente sugli accaniti inseguitori.
 
Il Comandante Regionale della Guardia di Finanza, Giuseppe Vicanolo, nell’anniversario del triste evento, ha deposto una corona d’alloro al monumento situato a Castro Marina, in nome del sacrificio degli eroi cui furono attribuite le Medaglie d’Oro al Valor Civile.
 
Genitori e parenti più stretti delle vittime del mare hanno preso parte alla cerimonia conclusasi con gli “onori ai Caduti della Guardia di Finanza”, insieme al Colonnello Vincenzo Di Rella, Comandante Provinciale di Lecce, il Comandante del Reparto Operativo Aeronavale di Bari, il Colonnello Maurizio Muscarà e Alfonso Capraro, sindaco di Castro.
 
Il saluto per gli intrepidi caduti è giunto anche in forma solenne, da parte di un reparto in armi.
 




Autore: Irene Troisio

0 commenti inseriti
Hai gradito l'articolo? Commentalo! |